instagram
twitter
whatsapp

Newsletter

euroeconomie (10)
euroeconomie2

Stay updated on all the news from euroeconomie.it

[20/07/2024 14:46] ECB leaves key interest rates unchanged[20/07/2024 11:12] The two presidents Von der Leyen and Metsola re-elected at the top of the Eu institutions[17/07/2024 20:17] Les résultats surprenants des élections françaises. Quel sera l’impact sur la gouvernance de l’économie[13/07/2024 10:14] "Europa tra presente e futuro": il nuovo libro della Treccani, curato da Amato e Verola[06/07/2024 09:12] The Labour Party wins the UK elections by a landslide. Starmer Prime Minister. Reeves new Chancellor of the Exchequer[28/06/2024 08:37] EU summit nominates von der Leyen for second term as Commission President[24/06/2024 20:27] The first Eurogroup after the European elections[15/06/2024 19:10] The economic themes of the G7 Summit in Italy[15/06/2024 10:24] From the European elections a call for greater integration and not the opposite[14/06/2024 07:38] EU to impose additional tariffs of up to 38% on Chinese EVs[07/06/2024 17:24] ECB cuts key rate by quarter point[25/05/2024 12:14] Macron to meet German president in first state visit in 24 years[25/05/2024 11:09] G7 finance summit seeking unity on China and Ukraine[21/05/2024 16:43] The EU Council has definitively approved the AI Act: the world's first law on technology[17/05/2024 08:49] Spring 2024 Economic Forecast: A gradual expansion[10/05/2024 07:34] Happy Europe Day 2024[08/05/2024 19:07] Macron press China's Xi on fair trade at Paris summit[24/04/2024 08:13] European Parliament adopts fiscal rules reform[17/04/2024 21:30] Draghi's reports on Eu competitiveness and Letta on the single market will outline the Eu economic debate[16/04/2024 16:54] MEPs approve reforms to the EU electricity market[16/04/2024 16:45] Parliament adopts reform of the EU gas market[15/04/2024 16:23] Ecofin, Gentiloni: The debt will fall, do not reduce public investments[11/04/2024 15:12] ECB holds rates at record highs, signals upcoming cut[10/04/2024 22:18] Gentiloni: we need to transform the Recovery and Resilience Facility into a permanent resource[07/04/2024 12:06] EU-US: the sixth ministerial meeting of the Trade and Technology Council[04/04/2024 18:50] L'Europa rigenerata dall'economia civile. Il dibattito promosso da Next a Roma[04/04/2024 15:59] I 75 anni della NATO. Stoltenberg : servono 100 miliardi di dollari per Kiev[02/04/2024 21:22] Al via l'ingresso di Bulgaria e Romania nella area Schengen[25/03/2024 22:13] Lagarde ai leader Ue, 'l'inflazione calerà ancora'[25/03/2024 21:51] La Commissione UE innalzerà i dazi sulle auto elettriche prodotte in Cina importate nell'UE[25/03/2024 17:51] Consiglio europeo di marzo: confronto sulle risorse per accrescere le spese militari[25/03/2024 16:57] Gli scenari dei rapporti economici tra UE e Cina. Intervista all'Avvocato Marazzi[13/03/2024 06:33] Eurogroup: Stability Pact rules to be introduced by 2024[06/03/2024 15:02] Western Balkans: six billion euros from the EU for economic convergence[06/03/2024 06:32] CRSD Directive: the need to insist on an EU production system aligned with virtuous models of sustainable development
euroeconomie4

Bce e rialzo dei tassi: il dibattito tra gli economisti

06/06/2023 14:02

Euroeconomie

Euroeconomies, Macros/Scenarios, Bce, Banca Centrale Europea, Lucrezia reichlin, Reichlin, 2 giugno 2023, Massimo Rostagno, Carlo Cottarelli, Al Festival internazionale dell'Economia di Torino, Lucrezia Reichlin della London Busines School, Massimo Rostagno, della Bce, e Carlo Cottarelli, in forza all'Università Cattolica di Milano, hanno detto la loro sul tema “Bce e rialzo dei tassi: troppo e troppo tardi?”. ,

Bce e rialzo dei tassi: il dibattito tra gli economisti

Al Festival internazionale dell'Economia di Torino ne hanno discusso Lucrezia Reichlin, Massimo Rostagno e Carlo Cottarelli.

Il dibattito sulla politica monetaria della Banca centrale europea è animato da incontri e confronti tra gli economisti europei. In questo quadro, nel corso della seconda giornata, il 2 giugno, del Festival internazionale dell'Economia di Torino, Lucrezia Reichlin della London Busines School, Massimo Rostagno, della Bce, e Carlo Cottarelli, in forza all'Università Cattolica di Milano, hanno detto la loro sul tema “Bce e rialzo dei tassi: troppo e troppo tardi?”. 

Rostagno, direttore  direttore generale per la Politica Monetaria della Bce ha difeso l'operato di Francoforte, argomentando sulla dinamica operativa dei rialzi effettuati e “la grande serietà” nel contrastare l'inflazione inizialmente da offerta con i prezzi energetici e poi equilibrare gli shock da domanda nei servizi, con l'obiettivo di riportare intorno l'inflazione al 2 % nel 2025. Reichlin, fornendo un quadro d'insieme dei fenomeni economici in campo, ha ammesso che l'alta inflazione ha colto di sorpresa analisti ed economie e convergendo sugli scenari descritti da Rostagno, da Lei definito l'uomo chiave della Bce, ha consigliato di non deprimere con una ulteriore stretta eccessiva l'economia europea. Cottarelli, pur riconoscendo la correttezza della stretta della Bce, ha evidenziato le anomalie originarie dell'abnorme fenomeno inflattivo in atto nell'Unione contro le quali la credibilità della banche centrali è una rassicurante garanzia di tutela dei sistemi economici.  Non è azzardato affermare che il parterre italiano ha quindi riflesso le posizioni in campo sia nell'accademia che negli analisti più accreditati a livello globale.

Non più tardi del 3 maggio scorso Lucrezia Reichlin in una intervista a margine dell’evento in ricordo del compianto Jean-Paul Fitoussi alla Luiss di Roma, aveva auspicato una maggior pazienza da parte della Bce sottolinenando, a suo avviso, che “i risultati della stretta monetaria imposta nell’ultimo anno devono ancora esprimersi pienamente”. Una posizione non distante da quella espressa a fine maggio dal Vincenzo Visco, il governatore della Banca d'Italia, che in occasione delle sue Considerazioni Generali di fine mandato ha detto che ”sull’aumento dei tassi sarei stato più graduale".

Nella seduta di lunedì 5 giugno la presidente della Bce, Christine Lagarde, ha comunque sottolineato che non ci sono “segnali chiari” che l'inflazione abbia "raggiunto il picco", mentre i dati macroeconomici deboli pubblicati negli Usa lasciano presagire una pausa del ciclo rialzista della Federal Reserve.

 

Antonio De Chiara @euroeconomie.it

 


instagram
twitter
whatsapp

@2021-2023 EUROECONOMIES

WEBSITE CREATED BY Q DIGITALY

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder